2

Mirabello Cavalori (Firenze 1535 - 1572). Ritratto di bambino con frutto e ramo di giacinto.

Olio su tavola. Height : 52.70 cm. Width : 43.50 cm. price on application 

Il dipinto, definito con cura e notevole sensibilità interpretativa, illustra, entro uno sfondo brunito apparentemente privo di profondità, un bambino dai corti capelli castani, descritto fin quasi all'altezza dei fianchi. Con lo sguardo fisso rivolto idealmente a uno o più immaginari interlocutori, la figura, dalle tenere carnagioni dolcemente rosate, mostra lineamenti regolari, evidenti nella perfezione dell'ovale, nell'armoniosa curvatura delle orecchie, nella regolarità del naso e delle piccole labbra e, ancora, nel taglio dei magnetici occhi castani inseriti entro nitide arcate orbitali. Rivestito con eleganti abiti serici selezionati soprattutto su cromie bianco latte, grigio opalescente, fucsia e rosa cangiante, il bambino mostra tra le mani un frutto, forse una mela, e un rametto di giacinto, un tempo probabilmente con i fiori dalle tonalità rosa o azzurri, oggi ossidate e color ferro come gli steli e le foglie.
Simbolo della ‘Caduta Divina' dell'uomo, la mela, allusiva metaforicamente alla transitorietà degli esseri viventi sulla Terra, appare unita nel dipinto ai fiori di giacinto, che, associati per tradizione
alla mitologia classica e in particolare a un giovinetto morto tragicamente amato da Apollo, alludono con probabilità al nome del fanciullo effigiato, al momento non identificabile per mancanza di opportuni riscontri iconografici con altri ritratti noti e di informazioni ab antiquo relative alla provenienza dell'opera.
La resa nitida delle pennellate, l'effetto smaltato dei colori, il tono ‘sobriamente elegante' della composizione e i particolari caratteri stilistici inducono ad assegnare la tavoletta, a un esame
circostanziato, al catalogo autografo di Mirabello Cavalori, pittore di indubbio interesse nel pantheon degli artisti fiorentini attivi nella seconda metà del Cinquecento.

Piacenti Art Gallery info@piacentiart.com

Mirabello Cavalori (Salincorno, 1520-1572) was an Italian painter of Mannerist style, active mainly in Florence. Cavalori was born in Salincorno, near Montefortino. He was a contemporary of Maso da San Friano and younger than Vasari. The latter painter employed Cavalori in the decoration of the Studiolo of Francesco I in the Palazzo Vecchio, for which he produced The Wool factory. Also in the Palazzo Vecchio can be found paintings on the Sacrifice of Lavinia and Blessing of Isaac. (source Wikipedia)